Hai bisogno di informazioni? +39 338 8226192 | info@ecresacademy.com

Il momento de “La Pappa” del cane by Daniela Donada

Kimba Pet Food Turiaco – Daniela Donada (ALLIEVA ECRES ACADEMY)

Al di là del tipo di dieta che avete scelto per il vostro cane (cibo industriale, cibo casalingo, Barf), è importante capire che il momento del pasto è un rituale molto importante per il cane e deve essere affrontato in maniera corretta per garantire il benessere dell’animale. Vediamo quindi quali sono gli accorgimenti da prendere (alcuni saranno ovvi, altri triti e ritriti, alcuni sconosciuti e quindi- spero- utili da sapere).

SCELTA DELLA CIOTOLA

  1. MATERIALE : la ciotola è preferibile sceglierla in Acciaio con fondo antiscivolo. L’acciaio presenta dei vantaggi rispetto altri materiali ovvero è facilmente lavabile ed essendo pesante è più stabile. La stabilità è fondamentale soprattutto quando alimentiamo un cucciolo: le ciotole in plastica essendo molto leggere si spostano mentre il cane consuma il pasto e questo potrebbe essere preso come un gioco e il nostro cane potrebbe distruggerla facilmente. Infine, questo materiale è soggetto a deterioramento a causa di detergenti, raggi solari e basse temperature.
  2. DIMENSIONE: la scelta viene fatta in base alla grandezza della BOCCA del cane, per poter aprire bene le fauci per prendere il cibo Esistono anche ciotole con “ostacoli” che limitano la velocità di assunzione del cibo, ma personalmente prima di valutare questa soluzione , prendo in considerazione ogni singolo caso. Ad esempio le sconsiglio sempre nei cuccioli, perché potrebbero fargli sviluppare determinate difficoltà nei confronti della ciotola e di conseguenza problemi con il cibo. Se la voracità dipende dalle dinamiche sociali (es. competizione ) o da precedenti esperienze negative  (cani che han sofferto la fame) bisogna invece lavorare sul piano educativo con accorgimenti specifici per ogni caso (in pratica, non vendo mai ciotole antingozzamento senza un’attenta valutazione assieme al proprietario).Per quanto riguarda i cuccioli di taglia molto piccola (es. i chihuahua ), possono essere adatte le ciotole in  acciaio dei gatti, essendo queste più basse.
  3. POSIZIONAMENTO: è importante distinguere le zone in cui il cane dorme, mangia e fa i bisogni Capita spesso che i proprietari creino una zona dedicata al proprio cane e mettono ciotola, cuccia e tappetino vicini. Scegliamo quindi una zona in cui il cane consumerà il suo pasto in maniera tranquilla. In questa zona il cane avrà a disposizione SEMPRE la ciotola dell’acqua e AD ORARI REGOLARI quella del cibo. Il luogo scelto dovrà essere tranquillo (no corridoi o zone di passaggio) e il cane dovrà avere la possibilità di consumare in maniera serena il suo cibo, senza sentirsi minacciato (da bambini, ad esempio. Nel caso siano presenti altri animali in casa, le ciotole di ognuno devono essere abbastanza distanti da permettere tranquillità e rispetto fra i membri del gruppo. E’ comunque consigliabile di alimentare i cani separatamente in stanze diverse, soprattutto con nuovi cani inseriti al interno del gruppo. La ciotola dell’acqua, essendo un bene vitale, può esser condivisa da più elementi, purché venga spesso cambiata e sia sempre disponibile. A fine pasto le ciotole del cibo vanno rimosse.

Nel caso di animali anziani, in cui sia presente un’infiammazione articolare o altre patologie della struttura osteoarticolare, può essere utile alzare la ciotola da terra (con un reggi ciotola) per evitare che l’abbassamento della testa provochi dolori alla colonna vertebrale o agli arti.

ORARI DEI PASTI

Il cane è un animale molto abitudinario, per cui è importante rispettare gli orari prestabiliti. Intanto consideriamo il numero dei pasti, che varia indicativamente in questo modo:

– cucciolo da svezzamento a 2 mesi: da 5 a 4 pasti al dì
– cucciolo fino 7 mesi: 3 pasti al dì
– cane adulto : 2 o 3 pasti al dì
– cagne in lattazione: a volontà
– cane anziano: 3 pasti al dì
– cane con problemi gastrointestinali : somministrare piccoli pasti di alimento digeribile anche 5 volte al dì (salvo diverse indicazioni del Medico Veterinario)
– cane con altri disturbi: da valutare ogni caso

La quantità di acido prodotta dallo stomaco del cane è regolare e indipendente dalla quantità di cibo ingerito. Pertanto suddividere i pasti favorisce la digestione e l’assimilazione dei nutrimenti. Infine, il digiuno delle 24 ore può influire sull’umore e sul comportamento dell’animale.

Il numero di pasti suggerito è riferito ad animali che assumono diete industriali o casalinghe.

DOSAGGI

Nel caso di cibi industriali è fondamentale saper leggere correttamente le tabelle di dosaggio indicative. Per abitudine io la leggo sempre con il cliente, per spiegargli come ogni cibo ha i suoi dosaggi (e fargli comprendere quindi le differenze nutrizionali) in base al grado di attività del cane. Inoltre- riguardo gli animali in crescita- consiglio una periodica pesatura del cucciolo per valutare la curva di accrescimento. Questo permette di capire se ci sono errori di somministrazione o di assimilazione del cibo (o addirittura disturbi, parassitosi o patologie in corso).

Il dosaggio indicato è quello GIORNALIERO, per cui tale quantità andrà suddivisa in maniera equa per ogni pasto.

GESTIONE DEL PASTO

A questo punto è importante proporre nel modo corretto la ciotola al cane. E’ una regola importante che rientra fra le prime regole di EDUCAZIONE dell’animale. Il cibo è una risorsa che viene gestita con determinate regole.

Per incominciare, è importante ricordarsi di appoggiare la ciotola in terra solo quando il cane manifesta uno stato di calma. Non importa se è seduto, l’importante è che sia tranquillo e attenda un nostro gesto per avvicinarsi e consumare il suo pasto. Vietato tentare di sottrargli la ciotola ancora colma di cibo mentre questi sta mangiando: il rischio – oltre ad una morsicata- è di fargli sviluppare una possessività sul cibo (competizione). Una volta terminato il pasto, potremmo ritirare la ciotola.

Io non approvo l’autogestione della ciotola (ovvero il cibo sempre a disposizione) perché oltre a non essere educativo, è controproducente a livello di salute. Inoltre, in un caso di emergenza, non sapremmo mai per certo da quanto tempo il cane ha mangiato e se il suo tratto gastrico è libero o meno. Infine, i cani abituati a mangiare “a spot” danno maggiori problemi nel caso dovessimo seguire un trattamento farmacologico (es. medicinale schifosissimo a orari regolari e stomaco pieno/vuoto).

Diamo il tempo al cane di consumare il suo cibo: 15 minuti sono più che sufficienti. Nel caso in cui si rifiuti di mangiare, ritirare la ciotola e proporla al pasto successivo. Nel caso in cui il cane si rifiuti nuovamente, possiamo ridurre il dosaggio drasticamente: l’intenzione è dargli poco cibo per creare l’associazione “ciotola vuota = fine pasto = FINE RISORSA” . Solitamente, al terzo pasto il cane si arrende e mangia tutto.

Una precisazione: i cuccioli sotto i 4 mesi ed in particolar modo quelli di taglia molto piccola, non possono saltare i pasti. Tassativamente vietato imboccare il cane o fornirgli il cibo con le mani! Oltre ad essere diseducativo, in alcuni casi porta a cani che si alimentano a vita solo in questo modo.

Se un cucciolo che rifiuta il cibo (ma anche alcuni adulti!) può mascherare alcune patologie o disturbi: non esitare nel contattare il tuo Veterinario!

Cambiare spesso il cibo ad un cucciolo per invogliarlo a mangiare, oltre a predisporlo a sensibilità alimentare, lo vizia al punto che nel tempo può rifiutare completamente il cibo (in pratica a lungo andare rischiamo di ottenere l’effetto contrario).

IMPORTANTE: il cane dovrebbe essere a riposo prima dei pasti da almeno mezz’ora e stare tranquillo per almeno le prime 2 ore successive. Vietati quindi giochi dinamici, salti e corse frenetiche prima e dopo i pasti. Le conseguenze possono essere rigurgiti sino a torsioni dello stomaco. Attenzione anche ai viaggi in auto: meglio far viaggiare il cane a stomaco vuoto, assolutamente consigliato nel caso di un cucciolo.

18 dicembre 2016
© 2018 ECRES™ Academy - Tutti i diritti riservati

Utilizzando il sito accetti implicitamente l'uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze. maggiori informazioni

IN SINTESI Potrai cancellarti in qualsiasi momento, in totale autonomia, semplicemente cliccando un link e seguendo le istruzioni. I tuoi dati non verranno ceduti a terzi (pertanto non sarai mai iscritto a siti spam o altri del genere) e in ogni comunicazione che riceverai sarà sempre presente un link per cancellarsi in autonomia. Nel caso avessi qualche problema a seguire le procedure automatiche di cancellazione (che sono comunque molto facili), basterà inviarci una email e lo faremo noi per te. DOCUMENTO DETTAGLIATO Gentile utente, Ai sensi dell’art. 13 del Dlgs 196 / 2003 (d’ora in avanti “Legge”), e successive modifiche, La informiamo che: I. I dati personali e anagrafici forniti a ECRES e siti collegati all’atto della compilazione del modulo di registrazione in questa pagina Web sono oggetto di trattamento tramite strumenti automatizzati e non, con accesso controllato e secondo le modalità prescritte dalla Legge e relativi regolamenti di attuazione, nel rispetto di tale normativa e degli obblighi di riservatezza ivi previsti; II. Per trattamento di dati personali ai sensi della Legge, si intende qualunque operazione o complesso di operazioni, svolti con o senza l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la conservazione, l’elaborazione, la modificazione, la selezione, l’estrazione, il raffronto, l’utilizzo, l’interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione di dati; III. I dati sono trattati per finalità connesse o strumentali all’attività di ECRES e siti collegati, quali l’archiviazione nel Data Base di ECRES o di suoi clienti / partner che forniscono i servizi descritti nel presente sito e per i quali si sta compilando il modulo o che possono fornire informazioni o servizi interessanti in aggiunta a quanto specificato nel modulo, oltre all’elaborazione e la gestione dei contatti, e in particolare: A. per adempiere ad obblighi di legge connessi a norme civilistiche, fiscali e contabili. B. per consentire all’Utente l’accesso al sito web di ECRES o siti collegati o di suoi clienti/partner, per finalità strettamente connesse all’erogazione dei servizi on-line ed, in particolare, per rispondere alle richieste di invio di materiale informativo dell’Utente stesso ai fini della gestione amministrativa delle attività svolte da ECRES o altri clienti/partner che forniscono il servizio; C. per lo svolgimento di attività di direct mailing e/o direct marketing, anche a fini promozionali, per conto proprio e di terzi inserzionisti che forniscono i servizi descritti nel presente sito; D. per attività di ricerche di mercato in materia di marketing e comunicazione on line effettuata da ECRES e anche in collaborazione con partner, quali, a titolo esemplificativo, istituti di ricerca, enti pubblici e privati, associazioni. IV. Il conferimento dei Dati di Registrazione per le finalità di cui ai punti A e B è obbligatorio, comportando, in caso di mancato conferimento, l’impossibilità per ECRES o suoi clienti / partner di dare esecuzione all’erogazione dei servizi. Il conferimento dei Dati di Registrazione, di cui ai punti C e D della presente informativa ha natura facoltativa, e pertanto comporterà l’impossibilità da parte di ECRES o suoi clienti / partner di informarVi sulle proprie attività di tipo promozionale. V. I dati sono raccolti in un Data Base e potranno essere comunicati ai seguenti soggetti: A. soggetti che possono venirne a conoscenza, in qualità di “responsabili” o “incaricati” da ECRES, quali il personale appartenente agli uffici amministrativi, commerciali, produttivi, tecnici e l’Ufficio IT. B. Società controllanti, controllate e collegate; C. Partner ai fini di ricerche di mercato; D. Società che svolgono attività strumentali; E. Società clienti che forniscono i servizi descritti nel presente sito e per i quali si sta compilando il modulo, l’elaborazione, gestione contatti. L’elenco di tali soggetti, costantemente aggiornato, è disponibile su richiesta. I dati personali non saranno, in ogni caso, oggetto di diffusione. VI. Il titolare del trattamento è ECRES. VII. Il trattamento dei dati avviene mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza a norma di Legge con accesso controllato e limitato a soggetti autorizzati. I dati saranno conservati in un Data Base e a cui ha accesso solo i titolari e il personale che collabora con ECRES, per i tempi prescritti dalle norme di legge VIII Diritti degli interessati Lei potrà esercitare i diritti di cui all’art. 7 della Legge rivolgendosi al legale rappresentanate di ECRES. In particolare Lei ha il diritto di ottenere in qualunque momento la conferma dell’esistenza o meno dei dati che La riguardano e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione. Ai sensi del medesimo articolo Lei ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Informativa Cookies La disciplina relativa all’uso dei c.d. “cookie” e di altri strumenti analoghi nei terminali (personal computer, notebook, tablet pc, smartphone, ecc.) utilizzati dagli utenti, è stata modificata a seguito dell’attuazione della Direttiva CEE 2009/136/CE che ha modificato la Direttiva “e-Privacy” 2002/58/CE. Il recepimento della nuova Direttiva è avvenuto in Italia con il Decreto legislativo 28 maggio 2012, n. 69 che ha apportato modifiche al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. In particolare è stato sostituito l’art. 122 del Decreto 196/03 che oggi prevede: 1. L’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13, comma 3. Ciò non vieta l’eventuale archiviazione tecnica o l’accesso alle informazioni già archiviate se finalizzati unicamente ad effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dal contraente o dall’utente a erogare tale servizio. Ai fini della determinazione delle modalità semplificate di cui al primo periodo il Garante tiene anche conto delle proposte formulate dalle associazioni maggiormente rappresentative a livello nazionale dei consumatori e delle categorie economiche coinvolte, anche allo scopo di garantire l’utilizzo di metodologie che assicurino l’effettiva consapevolezza del contraente o dell’utente. 2. Ai fini dell’espressione del consenso di cui al comma 1, possono essere utilizzate specifiche configurazioni di programmi informatici o di dispositivi che siano di facile e chiara utilizzabilità per il contraente o l’utente. Di seguito desideriamo informare gli utenti visitatori del sito internet www.ecres-academy.com sulle modalità di utilizzo dei cookies. Cosa sono i cookie I cookies sono file che possono venire salvati sul computer dell’utente (o altri dispositivi abilitati alla navigazione su internet, per esempio smartphone o tablet) quando lo stesso visita un sito web. Di solito un cookie contiene il nome del sito internet dal quale il cookie stesso proviene e la c.d. “durata vitale” del cookie (ovvero per quanto tempo rimarrà sul dispositivo dell’utente). Cookies essenziali per il funzionamento del sito web Il sito web www.ecres-academy.com utilizza cookies di sessione e persistenti, al fine di offrire un servizio più efficiente agli utenti. L’uso di tali cookies è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire di fornire i servizi e le funzioni del sito web in modo completo. I cookies utilizzati nel sito web evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati direttamente identificativi dell’utente. Gli interessati che non volessero conservare questi cookies potranno cancellarli dopo la navigazione semplicemente andando nelle impostazioni privacy del proprio browser di navigazione e selezionando l’opzione di eliminazione dei cookies. Cookies utilizzati a fini di analisi aggregata delle visite al sito web ECRES, in qualità di Titolare del trattamento dati, si avvale di strumenti di analisi aggregata dei dati di navigazione che consentono di migliorare il sito web, (Web Trends e Google Analytics). In particolare, Google Analytics, sistema messo a disposizione da Google Inc., utilizza dei cookies che vengono depositati sul computer dell’utente allo scopo di consentire al gestore del sito web di analizzare come gli utenti utilizza il sito stesso. Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito da parte dell’utente verranno trasmesse a, e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l’utilizzo dei sito web da parte dell’utente, compilare report sulle attività del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività delo stesso sito. Gli utenti che non volessero i cookies in questione potranno impedirne la memorizzazione sul proprio computer attraverso l’apposito “Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics” messo a disposizione da Google all’indirizzo https://tools.google.com/dlpage/gaoptout. Per attivare il componente, che inibisce il sistema di invio di informazioni sulla visita dell’utente, sarà sufficiente installarlo seguendo le istruzioni sullo schermo, chiudere e riaprire il browser. Modalità di disabilitazione dei cookies La maggioranza dei browser internet sono inizialmente impostati per accettare i cookies in modo automatico. L’utente può modificare queste impostazioni per bloccare i cookies o per avvertire che dei cookies vengono mandati al dispositivo dell’utente medesimo. Esistono vari modi per gestire i cookies. L’utente può fare riferimento al manuale d’istruzioni o alla schermata di aiuto del suo browser per scoprire come regolare o modificare le impostazioni del proprio browser. Chrome https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie Internet Explorer https://windows.microsoft.com/it-it/windows7/block-enable-or-allow-cookies Opera https://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html Safari https://www.apple.com/legal/privacy/it/cookies/ In caso di dispositivi diversi (per esempio, computer, smartphone, tablet, ecc.), l’utente dovrà assicurarsi che ciascun browser su ogni dispositivo sia regolato per riflettere le proprie preferenze relative ai cookies.

Chiudi